Crediamo fortemente nel valore educativo del gioco, motivo per il quale lo abbiamo sempre utilizzato durante i laboratori realizzati con la nostra Associazione, per rendere più efficace l’apprendimento e per veicolare messaggi più ambiziosi: giocare significa scoprire se stessi e l’altro, apprendere regole sociali e di comportamento, imparare a negoziare continuamente le proprie opinioni, rispettando la libertà altrui acquisendo il valore della tolleranza, solidarietà e cooperazione.

I laboratori sono una parte fondamentale della nostra offerta: percorsi educativi e ludici fatti di esplorazione e suggestioni, in grado di condurre bambini e ragazzi a sviluppare la loro espressività, l’immaginazione e favorire il dialogo e la socializzazione.

Alcuni esempi dei laboratori che ciclicamente verranno proposti:

Buongiorno alle altalene
Appuntamenti mattutini, dedicati alla fascia 0-3, con laboratori sensoriali e di manipolazione di materiali naturali e oggetti di uso comune, per condurre i bambini alla scoperta dell’ambiente attraverso l’uso dei sensi.
Alcuni esempi di tali attività sono i travasi con farine con texture differenti, legumi ecc o con l’acqua, il gioco euristico, la pasta modellabile edibile, le bolle di sapone e attività varie di stampo montessoriano e steineriano.

Laboratori artistici
Avvicinare i bambini all’arte può rivelarsi una strategia efficace per favorire la capacità di osservare e di vedere oltre il convenzionale, sviluppando un pensiero attivo e creativo. L’espressione grafica è una delle prime forme di comunicazione del bambino attraverso la quale egli manifesta i propri sentimenti, le emozioni e i conflitti. I segni diventano così immagini ed i colori danno una
connotazione affettiva a quei segni. L’ arte può diventare un “pretesto” per portare i bambini a sperimentare, progettare, costruire, seguendo il loro bisogno di fare, toccare, esprimersi.
Come diceva Bruno Munari “Un bambino creativo è un bambino felice”.

Laboratori di riciclo creativo
Pensati per coinvolgere attivamente i bambini, sensibilizzarli sui temi del riuso e del rispetto per l’ambiente al fine di renderli più consapevoli e sostenibili nei loro gesti quotidiani. Il riciclo diventa occasione di gioco e manipolazione: selezionare, manipolare, assemblare materiali di scarto per costruire giochi che incuriosiscono e divertono, consente ai bambini di guardare con occhi diversi le
cose che essi stessi scartano e di scoprire la quantità di rifiuti che li circonda.
Un bambino abituato a riciclare sarà un adulto responsabile che a sua volta insegnerà ai propri figli il rispetto per la natura e la Terra. E così all’infinito, perché anche le buone maniere si riciclino nel corso del tempo!

Laboratorio di inglese
Il bambino di oggi è un bambino che esige un’educazione multidisciplinare e l’apprendimento della lingua inglese contribuisce in larga parte alla formazione della sua personalità cosmopolita. L’obiettivo di questo laboratorio è quello di intraprendere un viaggio alla scoperta di una nuova lingua, con una valigia piena di sorprese, privilegiando l’aspetto comunicativo e lo sviluppo delle abilità orali. L’inglese è una lingua magica, uno strumento con cui giocare, divertirsi, esprimersi, sperimentare, conoscere e mettersi alla prova.

Laboratorio di gioco-teatro
Il percorso prende vita dal racconto di fiabe, contenitori simbolici ed espressivi ricchi di contenuti ed elementi, miniere inesauribili di suggestioni, fantasie ed immagini. Attraverso il gioco simbolico e teatrale proposto dalla fiaba, il bambino contatta, esplora e sperimenta nuove risorse espressive. Si gioca con lo strumento vocale, con il corpo, con le emozioni. Ci dedicheremo alla scoperta e alla conoscenza del fantastico mondo delle fiabe. Inizialmente giocheremo con le storie più conosciute e successivamente ci accosteremo ai racconti meno noti, alla scoperta di un mondo remoto e meraviglioso. Durante la seconda parte del laboratorio, con la facilità e la naturalezza dei bambini nel proporre motivi e scenari fantastici, inventeremo una personalissima fiaba che, attraverso il gioco teatrale, metteremo in scena alla fine del percorso.